I perchè del laghetto

Aggiornato il: mag 12

Il segreto del successo dello stagno in giardino è una progettazione intelligente che sappia prevenire i problemi. Oppure la capacità di rimediare agli errori...

Il laghetto, rispetto all'acquario, presenta un enorme vantaggio: se ben progettato e realizzato è un ambiente assai più "naturale". Inoltre, una vasca in casa ha bisogno di attenzioni costanti di cui quella in giardino può invece tranquillamente fare a meno. Cure eccessive, anzi, possono persino risultare dannose perchè uno stagno all'aperto, soprattutto se non piccolissimo, è in grado di far fronte da sè a tante emergenze che in un impianto domestico potrebbero ridultare disastrose.


La progettazione


Il segreto perchè questi effetti benefici ci siano e restino duraturi nel tempo è una buona progettazione. Indicazioni dettagliate si possono avere consultando il nostro staff.

Su alcuni concetti, invece, sarà bene riflettere a priori. I laghetti più capienti hanno infatti una maggiore stabilità e di conseguenza richiedono una minore manuntenzione. Diciamo che uno stagno dovrebbe avere, per funzionare al meglio, una superficie di almeno 3 mq con una profondità non inferiore ai 65 cm. Intendiamoci, se ne possono realizzare anche di più piccoli ma se c'è spazio non è il caso di lesinare... Per quanto riguarda la profondità, i 65 cm sono un obbligo soprattutto nelle aree a clima più freddo perchè permetteranno ai pesci di superare tranquillamente i rigori invernali. Altri fattori fondamentali da tenere in considerazione sono l'insolazione, l'estetica e la sicurezza. I raggi del sole devono raggiungere lo stagno - altrimenti le piante e gli stessi pesci ne possono soffrire - ma il loro eccesso provoca gravi problemi, a cominciare dalla temutissima "acqua verde". Diciamo allora che il sito nel quale scavare l'invaso deve avere un'illuminazione solare diretta soltanto per qualche ora al giorno, 5 o 6, preferibilmente tra mattino e primo pomeriggio. Il discorso estetico è apparentemente il più banale, ma proprio per questo viene talvolta trascurato: il laghetto va sistemato là dove si possa ammirare, non lontano da casa e preferibilmente di fronte a un patio, un balcone, una finestra... oppure accanto a un sentiero. Bisogna fare in modo insomma che se ne possa godere la presenza con continuità. Ultimo discorso, ma non certo per importanza, è la sicurezza: bisogna fare in modo che bambini e animali domestici, se presenti, non rischino di finire in acqua. Muretti e recinzioni in certi casi possono risultare indispensabili.


30 visualizzazioni

SOCIETA'

Tutto Zoo Magasin s.n.c.

di Camillini Virgilio e Loris

Reg.Impr.(RN) C.F./Partita IVA 03100910409

ISCRIVITI

SOCIAL

  • Instagram - Black Circle
  • Facebook - Black Circle

INFO