Scheda tecnica - Inseparabile

Clicca qui per scaricare il pdf.


INSEPARABILE
.pdf
Download PDF • 121KB


Il pappagallo Agapornis roseicollis anche conosciuto con il nome comune di Inseparabile è un pappagallo del genere Agapornis appartenente alla famiglia dei Psittaculidae. Il pappagallo Agapornis roseicollis è originario della zona Afroasiatica ed è un pappagallo che da adulto può raggiungere una dimensione di 15 cm circa con una vita media di 12 anni circa. È un pappagallo abbastanza rumoroso, la possibilità che impari a parlare è rara e come alloggio minimo è necessario allevarlo in una gabbia. Per quanto riguarda la Convenzione sul commercio internazionale delle specie minacciate di estinzione (CITES), Agapornis roseicollis è nessun obbligo nell’elenco.


DESCRIZIONE

L’agapornis roseicollis è l’agapornis maggiormente dimensionato dopo il taranta, attestandosi sui 15/16 cm. Come tutti gli agapornis presenta una forma compatta e robusta con coda non lunga e a spatola. La colorazione è molto varia e sfumata: prevalenza di verde nell’alto groppone, banda frontale e striscia sopracciliare che tende al rosso per poi sfumare nel rosa caratteristico nella parte anteriore dei lati del collo. Mentre il rosso nella zona frontale è ben delimitato posteriormente il rosa pesca del collo sfuma progressivamente verso il verde del corpo. Le ali si presentano verdi con remiganti nerastre. La coda è generalmente verde-blu, spesso con banda trasversale rossastra. Il potente becco è di colorazione chiara-carne con sfumature giallastre, la cera è bianca, le zampe grigie. Nonostante la sua natura piuttosto gregaria e socievole il legame di coppia è fortissimo: i coniugi manifestano un affetto reciproco straordinario, trascorrendo ore ed ore al giorno l’uno con la testa sulla spalla dell’altro, giustificando in tal modo il termine inglese “lovebirds”, traducibile con “uccelli dell’amore”. In cattività si è creato un grande numero di bellissime mutazioni (pezzato, albino, lutino, oliva, crema, malva, malva violet, cobalto, cinnamon) e si è diffuso in maniera talmente cospicua da essere stato recentemente escluso dalla lista CITES. Il roseicollis è un pappagallino vivace, giocherellone, facile da allevare anche per un allevatore principiante, robusto, molto affettuoso ed empatico con l’essere umano se correttamente allevato. Come in natura tende a formare un legame monogamo con il partner, anche con il compagno umano tende a stabilire un rapporto esclusivo e duraturo.


DIMORFISMO

La specie non mostra evidente dimorfismo sessuale.


DISTRIBUZIONE

Questo agapornis è diffuso nell’Africa sud-occidentale, dalla Namibia fino alla provincia del capo in Sudafrica. E' anche localizzato nella parte meridionale dell’Angola, in zone aride fino a 1500 metri di quota.


RIPRODUZIONE

La femmina depone da 4 a 6 uova a giorni alterni ed il periodo di cova è generalmente di 22 giorni. I piccoli abbandonano il nido a 40/45 giorni e completano lo svezzamento intorno ai 2 mesi. La maturità sessuale viene raggiunta verso i 10 mesi per la femmina e verso i 12 mesi per il maschio. Richiede un nido a cassetta a sviluppo orizzontale di 30x15x15 con foro d’entrata laterale. Per l’imbottitura è sufficiente un sottile strato di torba e trucioli di legno, che i pappagallini integreranno trasportando nel nido rametti con il becco o infilandoseli nel piumaggio.


ALIMENTAZIONE

In natura questo pappagallino, tendenzialmente granivoro, si nutre di erbe della savana, frutta e semi vari, oltre a fiori, germogli, bacche, baccelli teneri, semi e foglie di acacia, semi di albizia, di girasole (Helianthus) e piccoli insetti. L’alimentazione dell’agapornis roseicollis detenuto in cattività non si differenzia molto da quella generale dei pappagalli di piccola taglia: miscela di semi per pappagallini (miglio giallo e rosso, scagliola, avena decorticata) o parrocchetti con l’aggiunta di semi di girasole (non troppi per evitare un’alimentazione troppo grassa, specialmente d’estate o nel caso di gabbie di piccole dimensioni che non permettono all’uccello di fare molto movimento). Importanti una buona varietà di frutta e verdura a foglia verde variate, legumi cotti e germinati e le classiche spighe di panico giallo o rosso.


17 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti